I.P.S.S.A.R. KAROL WOJTYLA di Catania

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Benvenuto - Welcome - Bienvenue - Willkommen - Bienvenido

nel sito ufficiale dell’Istituto Alberghiero “Karol Wojtyla” di Catania

Plesso di via  Raccuglia Plesso di via Lizio  Bruno Plesso di viale  Tirreno Plesso di via Anfuso
I nostri quattro plessi
 
Dirigente Scolastico dott.ssa Daniela Di Piazza  
 
Uffici di Presidenza e Sede Amministrativa
via Vittime civili di guerra n. 8 – 95123 Catania – tel. 095 484836 – fax 095 7571828
e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. – pec: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
orario di ricevimento dell'Ufficio per le Relazioni con il Pubblico:
martedì (ore 10,00 – 12,00) e giovedì (ore 10,00 – 12,00 / 15,00 – 17,00)

Sito ottimizzato per Internet Explorer 8.0, Mozilla Firefox 4.0, Safari 5.0 e per una visualizzazione di 1280x1024
Nomi, loghi e immagini sono marchi o marchi registrati dei rispettivi proprietari

 
Sono aperte le iscrizioni ai Percorsi d'istruzione per adulti di secondo livello (ex Corsi serali) − A.S. 2015-2016

Possono iscriversi ai precorsi di enogastronomia, sala e vendita e accoglienza turistica anche adulti con cittadinanza non italiana e quanti hanno compiuto il sedicesimo anno di età, purché in possesso del titolo di studio conclusivo del primo ciclo d'istruzione. Per coloro che sono in possesso di titoli superiori è possibile il riconoscimento di crediti. Il termine di scadenza per le iscrizioni è il 31 maggio 2015 e comunque non oltre il 15 ottobre 2015.

Per le iscrizioni rivolgersi ai nostri Uffici di segreteria in via Vittime civili di guerra 8,
il martedì (10,00 - 12,00) e il giovedì (10,00 - 12,00 / 15,00 - 17,00).

 
Progetti PONFondi Strutturali Europei − "Cosa fa la mia scuola"

Pon_Logo_full_MIUR_t-680x127

clicca sul logo per visitare le pagine
PON 4 ALL »  I.P.S.S.E.O.A. »  C.T.P. n. 2
Attività in corso…

» PON FESR 2007-2013 - Asse II ob. E-1 - Potenziare gli ambienti per l'autoformazione e la formazione degli insegnanti e del personale della scuola
»
PON FESR 2007-2013 - Asse II ob. C -  Bando e disciplinare di gara prot. n. 5087/C50C del 03-06-2013
»
PON FESR 2007-2013 - Asse II – "Qualità degli ambienti scolastici"Obiettivo C

 
La solidarietà… è per noi uno stile di vita da insegnare
Banner-foncanesa
Banner-telethon
Banner-unitalsi

 

Gusti moderni per menu alla carta

E-mail Stampa PDF

Gianluca Tomasi ex capitano della Nazionale italiana Cuochi ha incontrato martedì 10 marzo 2015 i docenti e gli studenti dell’Alberghiero “Karol Wojtyla” di Catania nell’ambito dell’aggiornamento professionale, sottolineando l’importanza di investire sui giovani per motivarli a svolgere il lavoro del cuoco come professione. Lo chef ha presentato alcune ricette internazionali spiegando la preparazione attraverso ingredienti della nostra cucina mediterranea affiancata dai commis: Francesco Lazzara, Carlo Coronati e Fernando Rathucamage. I giovani futuri operatori della ristorazione hanno avuto modo di apprezzare un approccio diretto e di notevole prestigio nella performance di presentazione di piatti, creando accostamenti, abbinando tempi di cottura, studiare il menu, come si sposano gli ingredienti, trasformarli, rielaborarli e personalizzarli, poiché, come sottolinea Seby Sorbello presidente Associazione cuochi etnei, “ogni provincia è un’isola nell’Isola e quindi ogni piatto cambia secondo il contesto territoriale. Occorre somministrare cibi che osservino le regole del benessere e della salute del cliente”. Il dirigente scolastico Daniela Di Piazza evidenzia “il nostro chef Tomasi è un modello da seguire e il vostro deve essere un cammino impegnativo con amore per la professione”. Un pomeriggio di crescita, chiarisce e bisogna sfruttare questi momenti di incontro per andare oltre la formazione, un valore aggiunto per la professionalità, dietro un cuoco non solo competenza di settore, ma un range di cultura generale, emozione di conoscenza e lo chef ha trasmesso esperienza sul campo e ha svelato in questo corso le regole d’oro per comporre un menu corretto, inoltre la NIC (Nazionale italiana cuochi) è emanazione ufficiale della federazione italiana cuochi, presente dal 2002 nelle iniziative legate alla promozione del made in Italy, soprattutto durante le competizioni internazionali, facendo risaltare che il lavoro di cucina sia eseguito sempre per regole e mai per eccezioni. La cultura gastronomica, non va solo in una direzione tra ingredienti locali ma la cucina è alchimia e arte.
Lo chef alle spalle ha trent’anni di esperienza e ha scritto numerosi libri, fra cui l’ultimo sul Finger Food “un piccolo boccone di 20 grammi in cui ci deve essere tutto, gusto sapore e mettere tutti i miei trent’anni di vissuto”, si è intrattenuto a lungo nell’aula magna dialogando e fornendo informazioni utili agli studenti, che lo considerano un mito nel loro settore, ha rivolto ancora un messaggio invitandoli a viaggiare e crescere con la mentalità delle gare e del concorso, perché c’è sempre da imparare e confrontarsi. Tomasi spiega “la cucina è il mio lavoro e la mia professione, sono figlio d‘arte mio padre cuoco e fin da piccolo ho lavorato con lui. La cucina può essere affiancata alle tendenze di moda, pittura aspetti culturali e i miei libri affrontano questo aspetto, e parlo dei cinque continenti: attraverso i viaggi apprendo le tradizioni, le trasferisco nei piatti, che a volte nascono dalla sperimentazione in cucina; pensando nascono idee spunti ma anche parlando, che poi concretizzo dal punto di vista gustativo”. L’incontro ha voluto sottolineare la validità e specularità del settore e come la massima ambizione per un cuoco sia quella di arrivare alle gare nazionali, i ragazzi hanno partecipato attivamente condividendo, e il presidente Sorbello ha focalizzato l’importanza della sinergia tra Alberghiero e Associazione nazionale cuochi etnei, e rivolgendosi alla sala “sta a voi sapere sfruttare il futuro”.
Gli ex alunni degli Alberghieri Aldo Scollo “Karol Wojtyla” ed Enrico Lavernier Giarre sono stati selezionati nella Nazionale italiana cuochi (Nic junior) e adesso hanno partecipato ai mondiali Lussemburgo e si stanno preparando per le olimpiadi di cucina a Erfurt in Germania.
Hanno collaborato all’organizzazione della manifestazione i docenti Fabio Fidotta, Enzo Mannino, Alfio Galati, Calogero Matina e l’assistente tecnico Musumeci Giuseppe. La dirigente conclude sottolineando l’importanza del “management” e la scuola già collabora con la Confao, piattaforma che permette di inserirsi con la classe e imparare a fare azienda per certificare percorsi in uscita.
Un momento altamente istruttivo per tutti quegli studenti che in un futuro non lontano lavoreranno nell’ambito della ristorazione e sicuramente faranno tesoro del corso per sfruttare al meglio le loro risorse. Il cuoco è anche un promotore di salute, che si informa sugli alimenti, capace i manipolarli con scrupolo senza impoverirli, e deve essere informato sulle tecniche e tecnologie adeguate per le trasformazioni e deve saper proporre ricette costruite con scientificità aggiungendo un pizzico di estro e che ci sia, come sottolinea lo chef Tomasi, in ogni creazione il coinvolgimento di tutti i cinque sensi.

Lella Battiato

 

Progetto "50 centesimi per la vita"

E-mail Stampa PDF

Il 4 marzo 2015 è stato effettuato il primo bonifico di €844,61 relativo al mese di dicembre, sul conto del policlinico di Catania per il progetto in atto nel nostro istituto “50 centesimi per la vita”. Il progetto avrà termine a giugno e ci vedrà impegnati in un piccolo gesto mensile di solidarietà, se lo vorremo. Al raggiungimento di una cifra congrua, il primario prof. H. Soto Parra proporrà come impiegare la somma raccolta. All’iniziativa stanno partecipando tanti donanti non appartenenti alla nostra scuola ed il cui numero accresce giorno dopo giorno (107 fino ad oggi).
Il 24 dicembre 2014 in detto reparto oncologico ha avuto luogo l’inaugurazione di attrezzature e suppellettili acquistate con fondi provenienti da donazioni effettuate dalla nostra scuola e da altri benefattori che hanno condiviso la mia iniziativa avviata all’inizio del 2013. Tre alunni della sede di via Lizio Bruno, Carmen Bruno (VA AT), Marco Caponnetto e Daniele Vinci (IVA SV) hanno partecipato a questo momento importante per il reparto, dimostrando attenzione e disponibilità verso i pazienti e l’équipe medica. Gli alunni si sono adoperati al fine di coadiuvare medici e infermieri nella gestione degli oneri d’accoglienza.
L’esperienza è stata apprezzata dagli alunni i quali hanno raccontato le loro impressioni sull’evento in una breve relazione, di cui desidero riportare alcune frasi:

  • “Basta poco per migliorare la qualità della vita dei pazienti. E pensare che con 50 centesimi si può acquistare a stento una bottiglietta d’acqua da mezzo litro. La solidarietà è un gesto nobile che pochi riescono a portare avanti. Concludo dicendo: è più bello dare che ricevere”.(M. Caponnetto)
  • “Chi soffre apprezza le cose importanti: non un bene materiale, ma magari solo la salute e passare le feste a casa con i propri cari”, cosa che non tutti possono permettersi se ammalati, “spero che tutte le persone del mondo capiscano e riflettano sul vero valore della vita”. (D. Vinci)

Ringrazio tutti voi per la sensibilità e l’attenzione che state dimostrando.

Laura Valastro

 

Progetto POF “Itinerando”

E-mail Stampa PDF

Si è svolto dal 02 al 10 marzo il Progetto POF “Itinerando”, presentato dal dipartimento di Accoglienza Turistica che ha visto coinvolti una rappresentanza di 60 alunni provenienti da tutte le classi seconde del nostro Istituto. Tale progetto, strutturato su 4 incontri, si è poi articolato sia con lezioni frontali con gli alunni, nonché con un’uscita “molto apprezzata” al centro di Catania. Gli alunni sono statti suddivisi in tre sottogruppi ed accompagnati dai docenti referenti S. Anello, A. Caltabiano e M.M. Del Genio, allo scopo di effettuare un breve itinerario turistico e la conseguente raccolta di materiale fotografico utile per l’elaborazione del prodotto finale. Le lezioni svolte in aula Informatica hanno invece permesso ai corsisti di lavorare in merito alla stesura/rilegatura di un Calendario da Tavola. Grande è stato l’entusiasmo dei ragazzi, come emerge dalla costante partecipazione e dall’interesse mostrato. La giornata conclusiva, che ha visto la consegna di un attestato di partecipazione agli alunni, è stata arricchita dall’inaspettata quanto gradita “visita” del Dirigente Scolastico, presente a scuola anche in occasione di altre iniziative in ambito Enogastronomico, la quale, dopo aver salutato i ragazzi ha utilizzato parole di elogio, motivandoli allo studio, alla costanza e spronandoli a migliorarsi sempre, puntando a diventare, itinerando, i grandi professionisti di domani. Si ringraziano tutti i partecipanti alla realizzazione del progetto.

Il Dipartimento di Accoglienza Turistica

 

Formazione e aggiornamento professionale con lo chef Gianluca Tomasi

E-mail Stampa PDF

Martedì 10 marzo 2015
ore 15,00 – Aula magna del plesso di via Lizio Bruno

 

Conferenza su prevenzione, sicurezza e igiene alimentare

E-mail Stampa PDF

Sono state presentate e illustrate nell’aula magna dell’Istituto Alberghiero “Karol Wojtyla” di Catania, lunedì 2 marzo 2015, le linee guida sulla prevenzione, sicurezza e igiene alimentare dai funzionari della Polizia di Stato – Questura di Catania Food Safety “Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico”; relatori: Dott. Fabrizio Busacca (commissario capo U.P.G.S.P.), Dott. Cristian Fioriglio (Ag. Sc. Volanti – 113), Assistente capo Yuri Galasso. Il dirigente scolastico Daniela Di Piazza ha aperto i lavori ringraziando gli illustri ospiti sottolineando il contributo che offrono ogni giorno sul territorio e l’importanza dell’incontro nella scuola ai fini della formazione e professionalità degli alunni nel settore, per spendersi nel mercato del lavoro, osservando le regole e offrendo servizi che siano adeguati al rispetto della legalità alimentare, la chiave di tutto è l’informazione per modificare i comportamenti. I funzionari rivolgendosi agli alunni e utilizzando modalità adeguate al setting operativo, hanno esposto con chiarezza il ruolo della Polizia di Stato che si occupa dei controlli ispettivi di tutela alimentare volti a proteggere la salute pubblica, presso gli esercizi commerciali addetti alla ristorazione; nella violazione delle norme si interviene non solo verbalizzando, come spiega il dott. Busacca, ma anche dove vengono riscontrate violazioni penali arrestando l’autore del reato. Questa attività è iniziata nel 2014 all’interno della Questura, istituendo una task-force interdisciplinare di cui fanno parte la Polizia di Stato, l’Asp, gli ispettori del lavoro e ognuno opera nel settore di competenza. I dati territoriali rivelano, per quanto riguarda il controllo e la sicurezza alimentare che sono stati verificati ad oggi circa 200 esercizi alimentari e l’80% è stato sanzionato.

Leggi tutto...
 

Medaglie d’argento per la squadra Junior del team Cuochi Etnei

E-mail Stampa PDF

Ad entusiasmare la giuria non sono state soltanto le loro realizzazioni culinarie, le loro ricette, la loro passione nel lavoro svolto. Ma sono state anche l’alta professionalità e l’eccellente preparazione, che sono elementi indispensabili per il mestiere di chef. Così anche quest’anno la squadra Junior dell’Associazione Provinciale Cuochi Etnei si è distinta egregiamente nella nuova edizione degli Internazionali d’Italia, il campionato che anche per il 2015 ha riunito a Marina di Carrara le migliori squadre della Penisola.
La medaglia d’argento conquistata nella competizione cucina calda a squadre è stato un risultato che conferma, dopo il successo straordinario dello scorso anno (medaglia d’oro e convocazione nella Nazionale Italiana Cuochi dell’alunno Aldo Scollo), l’ottimo lavoro ed i risultati raggiunti dal lavoro sinergico messo in atto dal nostro istituto in convenzione con l’Associazione Provinciale Cuochi Etnei.
La squadra, guidata dal prof. Vincenzo Mannino, è stata formata da alunni provenienti dai tre Istituti alberghieri di Catania “Karol Wojtyla”, di Giarre “Giovanni Falcone” e di Nicolosi “Rocco Chinnici”. Il team, impegnato nella preparazione di un menu tre portate da offrire a 60 clienti nella modalità ristorante, ha visto due dei cinque titolari assoluti protagonisti del successo conseguito: Fernando Rathugamage e Francesco Lazzara (V O Enogastronomia). A completare la rosa Filippo Galletta (V O Enogastronomia), Carlo Coronati (III A Enogastronomia) e Ciccio Iannuzzi (III I Enogastronomia) i quali hanno collaborato fattivamente supportando i compagni di squadra nelle varie prove e nelle fasi preparatorie alla gara.
Un successo straordinario accolto con grande soddisfazione dal Dirigente Scolastico, dott.ssa Daniela Di Piazza: “La nostra scuola – ha commentato la preside – è una realtà consolidata nel territorio locale e nazionale ed il piazzamento ottenuto è l’ulteriore conferma a quanto affermato. Il risultato ottenuto non mi sorprende poiché ho seguito personalmente le fasi preparatorie e gli allenamenti ed ho contezza dell’impegno profuso dai ragazzi e dai loro docenti. Oggi non posso che ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a questo trionfo in una delle competizioni di cucina più importanti del panorama nazionale”.
Da evidenziare la conquista della medaglia d’oro nella competizione cucina calda a squadre ottenuta dal team senior cuochi etnei composta tra gli altri dall’ex alunno Aldo Scollo e la medaglia di bronzo ottenuta dal prof. Mario Failla nel programma D2 cucina artistica.

Fabio Fidotta

 

Selezione interna per la Gara nazionale degli Istituti alberghieri 2015

E-mail Stampa PDF

Con grande successo, all'Istituto Alberghiero di Catania di via Raccuglia si sono svolte il 20 e 21 febbario 2015 le gare di selezione interna nel settore cucina, ricevimento e sala-bar per partecipare alla "Gara Nazionale I.P.S.S.A.R. 2015" che si svolgerà a Vittorio Veneto (Treviso) nel mese di aprile/maggio. Hanno partecipato alla gara gli alunni di 4° anno, che si sono particolarmente distinti nei settori di appartenenza con una valutazione non inferiore a 93/100. L'evento è stato organizzato e curato in modo eccellente dal prof. Agati Giuseppe insieme ai docenti Mannino Vincenzo (cucina), Galati Pizzolante Alfio (cucina), Sapienza Giovanni (sala), Caltabiano Antonio (ricevimento). Hanno collaborato gli Assistenti tecnici: Amantia Domenica Irene, Bannò Paola, Campo Carmelo, Venturoli Daniele e il collaboratore scolastico Zurria Giuseppe. La Giuria è stata composta per settore da un docente tecnico pratico dell'Istituto e un esperto esterno prof. Gullino Antonio, vicario Ipsseoa "Falcone" Giarre, presidente dott. Daniela Di Piazza dirigente "Karol Wojtyla". Componenti: per la sala Gullino Antonio, Perricelli Sergio e Sapienza Giovanni docenti Sala Bar; Cucina: Scuderi Angelo (Chef F.I.C.), Torrisi Orazio e Galati Alfio docenti cucina; Ricevimento: Varveri Daniele (capo ricevimento), Caltabiano Antonio e Bucceri Carmelo docenti ricevimento. Tutti i concorrenti hanno ricevuto un attestato di partecipazione e ai primi tre classificati per ogni settore, un attestato di merito e al primo classificato per ogni ambito avrà diritto a partecipare alla Gara Nazionale Ipssar 2015 che si svolgerà a Vittorio Veneto (Treviso) alla fine di aprile 2015.
Modalità di prova: settore cucina una prova progettuale la di un servizio per una particolare occasione: prelevare le derrate necessarie, organizzare il lavoro di cucina, predisporre il giusto servizio, effettuare il calcolo nutrizionale di un piatto, fare il calcolo del costo del piatto. Durante la Prova pratica, indossando la divisa completa, hanno realizzato un secondo piatto classico, tradizionale o di cucina creativa, partendo da un paniere di ingredienti uguale per tutti: sella di coniglio, filetto di maiale, spigola, petto d'anatra; hanno preparato un piatto da presentare e n. 6 assaggi per la giuria, illustrando gli aspetti merceologici. Tempo a disposizione h. 3 per ogni prova. Per il Settore sala – bar, la gara si è svolta in 3 prove: prova progettuale concernente un servizio per un'occasione particolare. (h. 3). Dato il menù i candidati hanno predisposto il servizio idoneo, formulato l'abbinamento dei vini ai pasti, il servizio degli aperitivi e dei digestivi; inoltre tradotto un dialogo con un cliente nella lingua straniera prescelta. Mentre la prova pratica di sala (tempo h. 0,40) si è strutturata nella realizzazione della mise en place di un coperto su un menù proposto dalla Giuria, spiegandone gli aspetti tecnici; anche nella degustazione di un vino tra quelli compresi nell'elenco allegato al bando. Per la prova pratica di bar hanno realizzato un cocktail internazionale. I candidati hanno preparato due porzioni (una per la Giuria e una per la presentazione) illustrandone aspetti storici e merceologici. Settore ricevimento: Prova progettuale (h. 4) determinante il profilo professionale e le competenze richieste nell'esercizio delle funzioni. I candidati hanno elaborato al computer un itinerario turistico analitico della città di Catania; redatto due lettere al computer: la prima riguardante una richiesta di informazioni; la seconda di risposta nella lingua straniera prescelta. Prova pratica (h. 0,20) di contatto con clienti al front desk che ha convalidato la professionalità e la capacità comunicativa dei candidati anche nella lingua straniera prescelta: fornire al cliente informazioni di carattere generale ma funzionali alla propria attività, o nella risoluzione di reclami standard. Ricette deliziose e complimenti per insiemi veramente raffinati con ricette vagabonde per emozionarci e che vanno oltre i confini che ci hanno fatto viaggiare fra la tradizione e la modernità.
Gli alunni partecipanti e premiati per la cucina: Viola Cettina 1° (filetto in crosta di patate allo zafferano e purea di zucchine al curry), Privitera Giuseppe 2° (anatra speziata in agrodolce), Caruso Andrea 3° (filetto di branzino con cipolle, arance caramellate e pancetta croccante), Alessi Gabriele (filetto di maiale ripieno di carne di maiale con salsa al vino e purea di patate), Privitera Alessio (filetto di maiale alla menta), Grasso Andrea (medaglioni di coniglio con verdure in agrodolce con salsa taj). Sala bar: Desirée Rizzo 1°, Marco Panebianco 2°, Ilenia Amadio 3°, Desiderio Biondi, Daniele Vinci, Dominique Di Prima, Valentina Zizzo, Ramona La Ferrera, Cristal La Rosa, Dario Accardo. Ricevimento: Ybanez Patrice 1°, Giustolisi Federica 2°, Ferrigno Jessica 3°, Pellegrino Valeria, Principato Valeria, Tornabene Matteo, Pafumi Jury.
Una giornata ricca di novità che si è conclusa festosamente tra sapori, odori e itinerari turistici e culturali e il dirigente scolastico ha sottolineato l'importanza della formazione e con gioia ha constatato come tutti gli allievi sono stati bravi e si sono impegnati; nell'occasione ha annunciato un'altra gara nazionale importante che si svolgerà all'Istituto e ospiterà altri Alberghieri per momenti di sinergia e dialogo e arricchire le competenze e la professionalità nel settore.

Lella Battiato

 


Pagina 1 di 9

Italian Danish English French German Greek Irish Norwegian Portuguese Spanish Swedish

Chi è online

 243 visitatori e 4 utenti online



Convegno A.i.c.i.c.


I.P.S.S.E.O.A. "Karol Wojtyla"
5 novembre 2014

Master sul Rum


I.P.S.S.E.O.A. "Karol Wojtyla"
27 ottobre 2014

2° Concorso Nazionale
Terra, Fuoco e Fiamme

2014

I.P.S.S.E.O.A. "K. Wojtyla"
18-20 marzo 2014

IV Mostra del Dolce
e Gelato Siciliano

Concorso Regionale
di Pasticceria Siciliana

2013

I.P.S.S.E.O.A. "K. Wojtyla"
23 novembre 2013